Impara come esportare nei vari formati previsti da Final Cut Pro X, il tuo progetto video finale.

Esportazione in Final Cut Pro X

Esportazione in Final Cut Pro X

Sei arrivato alla fine del tuo progetto video Final Cut Pro X, ora sei pronto per esportare il sudato lavoro. Da dove e’ meglio cominciare ? Beh, se e’ la prima volta che esporti un filmato , meglio verificare nelle preferenze i vati metodi di esportazione.

Preferenze di esportazione.

Per prima cosa quindi, seleziona dal menu principale di Final Cut Pro X la voce “Preferenze” per entrare nel pannello di configurazione dei vari metodi previsti di esportazione dei tuoi progetti video in timeline.

Destinations

Destinations

Dal pannello spostati a destra e clicca sul pulsante “Destinations” per accedere ai controlli sulla destinazione finale del filmato da esportare.

Come puoi vedere Final Cut Pro X prevede vari metodi di esportazione, ognuno dei quali andra’ a creare un filmato video con dimensioni e caratteristiche tipiche della destinazione scelta. Da questo pannello puoi selezionare , nella colonna di sinistra la tua destinazione e a destra osservare e cambiare le caratteristiche di quel formato di esportazione agendo sui vari menu a tendina presenti.

Se selezioni DVD, avrai la possibilita’ di modificare i parametri relativi alla creazione di un DVD finale contenente il tuo video, dal tema grafico all’inserimento dei capitoli usando i Markers Capitolo precedentemente inseriti in timeline.

Se selezioni come destinazione invece uno dei pulsanti Socials, ti verra’ richiesto di inserire le credenziali di accesso, quindi utente e password, del sito web dove vuoi caricare il tuo video e potrai agire sui parametri di pubblicazione previsti da quella piattaforma web specifica.

Vi sono poi le voci “Master File” e quelle legate ad “Apple Devices” che sono quelle utilizzate per la creazione del filmato da salvare in scrivania prima e copiare dopo su tutte le varie piattaforme viste in precedenza, o in generale dove si desidera.

Queste funzionalita’ sono preferibili poiche e’ meglio esportare sulla scrivania del Mac il lavoro e poi distribuirlo attraverso i canali visti in precedenza, che sia dvd, web o altro.

Di default sono presenti solo alcune destinazioni; di regola, le piu’ usate, ma e’ possibile aggiungerne altre.

Per fare questa operazione e’ sufficiente cliccare sulla voce “Add destination” per veder comparire tutte i possibili metodi di esportazione previsti da Final Cut Pro X.

Si seleziona quindi a destra il metodo e si trascina a sinistra nella colonna delle destinazioni ed il gioco e’ fatto. Da questo momento si e’ in grado di esportare nel formato scelto.

In ultimo risulta piuttosto utile la funzione di “Bundle” che puo’ essere aggiunta alla barra delle possibili destinazioni (vedi fig. “Destinations”) esattamente nella maniera appena descritta. La diferenza rispetto alle altre destinazioni e’ che la “Bundle” prevede la possibilita’ di inserire al suo interno piu metodi di esportazione che possono essere eseguiti insieme.

Se , ad esempio, trascino 3 metodi di esportazione , tra quelli previsti, dentro la cartella di “Bundle” , avro’ creato una sorta di “pacchetto” di distribuzione del mio filmato quindi in fase di vera e propria esportazione , non dovro’ fare altro che selezionare la destinazione “Bundle” , invece di “Master file” .

Vediamo meglio con il solito esempio pratico come funziona questo processo.

Pulsante di Esportazione.

Pulsante Esportazione

Pulsante Esportazione

Supponiamo di aver terminato di modificare le nostre preferenze, chiudiamo il pannello “Destinations” e torniamo in timeline. Tutti i passi visti fin’ora erano solo descritti per comprendere come configurare le nostre preferenze, questa operazione si esegue , come detto, una sola volta oppure tutte le volte che si decide di modificare le sopracitate configurazioni.

In timeline adesso dobbiamo creare la nostra versione finale, per fare questo selezioniamo il pulsante adibito alla esportazione (vedi fig. “Pulsante Esportazione”)

Il pulsante apre un pannello in verticale “Share Project” nel quale possiamo selezionare il formato che desideriamo abbia il nostro video finale. Confermiamo la scelta ed entriamo nel pannello vero e proprio di esportazione.

Aree Pannello di Esportazione

Aree Pannello di Esportazione

Il pannello e’ fondamentalmente diviso in due aree: “Info” e “Settings“, la prima racchiude i testi descrittivi relativi al video quindi titoli, commenti, descrizione del nostro video ed eventuali tag da inserire per facilitare la ricerca del video se caricato su piattaforme di video in streaming quali you tube, vimeo, facebook eccetera.

Nella seconda area vi sono invece i controlli per configurare il formato di esportazione del nostro video i cui settaggi iniziali derivano dalle famose preferenze che abbiamo configurato precedentemente.

In fondo alla finestra vengono date una serie di informazioni relative alla risoluzione del video, audio, durata, tipologia del formato video e dimensioni previste di occupazione in megabyte o gigabyte.

Settings

Settings

Inseriti i testi descrittivi, selezioniamo “Settings” per spostarci nell’area configurazioni. Se ci vanno bene i valori pre-impostati non dobbiamo fare altro che confermare la creazione del video con pulsante “Next…” , Final Cut Pro X ci chiedera’ dove eventualmente scaricare il file creato (caso della scelta creazione video su Mac ovvero “Master file” oppure “Apple Devices”) ed attendere la fase di “Sharing” ovvero creazione del filmato, la quale sara’ controllabile dal pannello di Background Tasks posto sopra la timeline (Timecode Display, per capirci).

Se invece i valori pre-impostati , in quello specifico caso non vanno bene, bastera’ modificarli sul momento attraverso i vari menu a tendina.

Nel caso ultimo del “Bundle” , se selezionato dal pulsante di esportazione, aprira’ sempre la stessa finestra vista precedentemente ma vedrete aggiungersi in basso a sinistra un selettore (in questo caso : “CNN iReport”) per poter scorrere tra i vari sistemi di esportazione inseriti nel Bundle dalle preferenze.

Bundle

Bundle

Ricordo, a questo proposito che, tutti i loghi e marchi citati in questo articolo ed eventualmente precedenti , appartengono ai legittimi proprietari e sono qui indicati e mostrati solo a scopo didattico.

Conclusioni.

Hai visto come creare le tue preferenze di formato del video finale e come esportare effettivamente il tuo progetto video in timeline.

Questa ultima parte e’ ricca di opzioni ma non e’ possibile descriverle tutte quante in un articolo, il video tutorial, come sempre , e’ a disposizione sul sito per verificare meglio l’utilizzo della procedura.

Con questo ultimo articolo si conclude la guida base per imparare ad usare Final Cut Pro X.

A partire dal 2016 sono in programma articoli e video tutorial piu’ avanzati dedicati al mondo del video editing attraverso l’uso di Final Cut Pro X.

Un grazie sincero ai numerosi lettori che stanno seguendo il blog e un caro augurio di Buon Natale 2015 !

A presto, Fabrizio

The following two tabs change content below.
Video Editor Final Cut Pro X da quando Apple ha reinventato il montaggio video +25 anni di Informatica alle spalle. Appassionato di Tecnologia da sempre. Creatore di contenuti digitali (Articoli Tecnici / Video Tutorials). Digital Photographer.