La libreria eventi (Event Library) di Final Cut Pro X.

Impariamo come importare il nostro materiale video nelle cartelle eventi all’interno della “Libreria Eventi“.

Final Cut Pro X vuole di default sempre una cartella “Evento” quindi all’inizio, in apertura programma,  la ritroverete sempre sotto il disco di default ovvero quello interno.

Nel caso vogliate creare l’evento in un disco esterno, lo dovrete selezionare prima (comparirà sotto il disco “Macintosh HD” ) e creare il nuovo evento sotto il disco selezionato.

Il concetto di creazione eventi in dischi esterni diventa importante quando abbiamo a che fare con problemi di spazio disco o performance, per ora diamo per scontato che i nostri video possano rimanere sul disco di default del Mac.

Per importare il materiale video basta selezionare “Import Media” e si aprira’ la finestra di gestione dell’importazione.

Qui andremo a selezionare il percorso dove i nostri files sono memorizzati e poi procederemo cliccando sul bottone di “import all”.

Si aprira’ una finestra di dialogo il cui scopo e’ quello di aggiungere eventuali condizioni durante l’importazione.

Final Cut Pro X

Dettaglio importazione

Organizzazione (Organizing) : dove e come mettere il vostro girato. Se il vostro materiale risiede in una cartella organizzata in sotto-cartelle, potete importare tutta la struttura, Final Cut organizzerà il materiale dentro la cartella evento e taggera’ i files con i nomi delle sotto-cartelle affinché possiate ritrovare la vostra precedente organizzazione del materiale, userà’ cioè i nomi delle sotto-cartelle come parole chiave (keywords).

Transcoding (Transcodifica): qui decidete se avviare, durante l’importazione, anche la codifica del materiale in versione proxy oppure ottimizzata.

Creare il “proxy” significa creare una versione “ridotta” in risoluzione per poterla editare su computer che sono meno potenti (poca memoria o velocità di processore o scheda grafica non potente). Serve solo per editare in condizioni più “leggere”, a lavoro finito (edizione del vostro video) potrete esportare sempre ad alta risoluzione.

Nel caso della versione ottimizzata invece, Final Cut, in fase di importazione crea un suo formato (Apple ProRes) . Per esempio supponendo che state importando da differenti videocamere del materiale di differente formato (mov, avchd, etc) , con questa opzione attivata, il sw convertira’ il tutto in un nuovo formato ottimizzato per l’edizione. Come sempre a lavoro finito si esporterà il tutto in un nuovo formato video scelto in fase finale (HD, Full HD, etc etc).

Vi sono poi le altre due opzioni Video e Audio che permettono di fare analisi sul girato. Considerate che queste attività possono essere richiamate dopo aver importato il materiale per cui personalmente io ho sempre importato il materiale e poi separatamente in seconda istanza decido cosa analizzare.

Quando il materiale video da importare e’ di grosse dimensioni, fondamentalmente consiglio di importarlo senza mettere la spunta in nessuna opzione, questo vi faciliterà e velocizzerà la fase di import e lascerà il materiale originale nella posizione originale senza perdita di tempo per copiare lo stesso in altre cartelle e ottimizzarlo. Ricordate, potete sempre attivare queste fasi ad import terminato !

The following two tabs change content below.
Video Editor Final Cut Pro X da quando Apple ha reinventato il montaggio video +25 anni di Informatica alle spalle. Appassionato di Tecnologia da sempre. Creatore di contenuti digitali (Articoli Tecnici / Video Tutorials). Digital Photographer.